Università degli Studi di Genova Servizi agli Studenti Disabili

STUDENTI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA)

Il Settore studenti disabili e studenti con DSA del Servizio Orientamento, a seguito dell’entrata in vigore della legge n.170/2010 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”, eroga i servizi necessari a garantire l’accoglienza ed il supporto agli studenti con certificazione di disturbo specifico di apprendimento.

È stato inoltre costituito, con Decreto Rettorale, il Comitato di Ateneo per l’inclusione degli studenti con disabilità con compiti di indirizzo, consultivi, di proposta e di valutazione anche per gli studenti con DSA. Il Comitato è composto da: il Delegato del Rettore per l’inclusione universitaria degli strudenti con disabilità e con DSA; i Docenti Referenti delle Scuole; un Rappresentante della Commissione Paritetica di Ateneo per la didattica e il diritto allo studio; un Rappresentate del Comitato per le Pari opportunità; un Rappresentante del personale tecnico-amministrativo; il Dirigente dell’Area Didattica. Nella sezione del sito dedicata al Comitato è possibile trovare tutti i recapiti dei componenti.

L’Ateneo, ai sensi della L.170/10 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”, attiva servizi di supporto agli studenti con disturbo specifico dell’apprendimento.

Che cosa significa DSA?

La legge 8 ottobre 2010, n. 170, riconosce la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (nel seguito DSA), che  si  manifestano  in presenza di capacità cognitive adeguate,  in  assenza  di  patologie neurologiche e di  deficit  sensoriali,  ma  possono  costituire  una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana.

La legge n.170/2010 e le linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con DSA definiscono i disturbi specifici di apprendimento come segue:

- Dislessia: la dislessia si manifesta sia con difficoltà nell’imparare a leggere, in particolare nella decifrazione dei segni linguistici, sia con una minore correttezza e rapidità della lettura a voce alta.  Risultano più o meno deficitarie la lettura di lettere, di parole e non-parole, di brani.

- Disgrafia e disortografia: la disgrafia fa riferimento al controllo degli aspetti grafici, formali, della scrittura manuale; la disortografia riguarda invece l’utilizzo, in fase di scrittura, del codice linguistico in quanto tale. La disgrafia si manifesta in una minore fluenza e qualità dell’aspetto grafico della scrittura, la disortografia è all’origine di una minore correttezza del testo scritto.

- Discalculia: la discalculia riguarda la difficoltà negli automatismi del calcolo e dell’elaborazione dei numeri.

La certificazione

Le certificazioni diagnostiche di DSA debbono essere rilasciate da non più di tre anni da:

  • strutture sanitarie pubbliche;
  • strutture accreditate;
  • soggetti opertanti nell’area dei DSA e non accreditati ma in possesso dei requisiti previsti dalla Delibera della Giunta Regionale n.1047/2011 per svolgere la funzione diagnostica e consulenziale nei confronti della scuola

Per quanto concerne la Regione Liguria tutte le informazioni inerenti alle strutture sanitarie pubbliche e alle strutture accreditate che possono rilasciare le certificazioni diagnostiche di DSA si trovano nel sito dell’Agenzia regionale sanitaria.

La certificazione dsa non deve superare i tre anni dalla data del rilascio.

La certificazione deve essere consegnata dallo studente al Settore Servizi per gli studenti disabili e studenti con DSA.

Le misure compensative e dispensative

Agli studenti con DSA sono garantite,  durante  il  percorso  di istruzione e di formazione scolastica e universitaria, adeguate forme di verifica e di valutazione.

Elenchiamo a titolo esemplificativo alcuni provvedimenti compensativi e dispensativi di flessibilità didattica di cui gli studenti con diagnosi di DSA possono usufruire (secondo quanto stabilito all’art.5 c.1 della legge 170/2010):

  • tempo aggiuntivo fino a un massimo del 30% in più;

misure dispensative

  • valutare l’opportunità di effettuare verifiche orali piuttosto che scritte, tenendo conto anche del profilo individuale di abilità;
  • considerare nella valutazione i contenuti piuttosto che la forma e l’ortografia.

strumenti compensativi

  • registrazione delle lezioni;
  • utilizzo di testi in formato digitale;
  • programmi di sintesi vocale;
  • altri strumenti tecnologici di facilitazione nella fase di studio e di esame.

Il Settore è a disposizione per appuntamenti e chiarimenti in merito ai servizi erogati ed alle procedure da seguire per farne richiesta.

Università degli Studi di Genova
Area apprendimento permanente, Orientamento, e-learning
Servizio Orientamento
Settore studenti disabili e studenti con DSA
Piazza della Nunziata,6 – 3° piano
16124 Genova
tel. 010 209.51966
e-mail: dislessia@unige.it

Orario di ricevimento

- lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00
- martedì dalle ore 9.00 alle ore 11.00 e dalle ore 14.30 alle ore 16.00

Link utili:

- Associazione italiana dislessia (sito web www.aiditalia.org)

Struttura per i Servizi agli Studenti Disabili. Via Bensa, 1 - 3° piano, Genova. Tel. 010 209.51964. Contatti. Accessibilità.